La storia

Chi siamo

Il Progetto educativo San Cristoforo “un pezzo di strada insieme” nasce nel luglio 2003 prefiggendosi di aiutare concretamente persone giovani e adulti (dai 20 ai 55 anni) che vivono situazioni di precarietà e che, di fatto, non hanno ancora trovato un proprio equilibrio a causa del persistere di difficoltà di integrazione nel tessuto sociale. Molti di essi hanno alle spalle non solo una serie di ferite esistenziali e di fallimenti ma anche vari tentativi di recupero. L’associazione cerca quindi di fornire loro stabilità e motivazioni, condizioni favorevoli che possano permettere di ricominciare la vita.

Il primo consiglio direttivo dell’Associazione ha visto protagoniste persone molto importanti per la nostra storia: Don umberto Cocconi, Liliana Marini, Elena Bertani, AAntonio Canali, Giuseppe Del Monte.

La nostra équipe è costituita da operatori qualificati e volontari che in maniera coordinata e continuativa seguono  i percorsi ed i progetti dei nostri ragazzi.

Buona parte degli ospiti è segnalata dai servizi sociali e sanitari del territorio di Parma e provincia. La collaborazione con questi enti è costante, il che ci ha permesso di essere un punto di riferimento sia per le istituzioni che per le persone ospitate.

Cosa facciamo

La sede operativa è in via Duca Alessandro 56/3, le “case famiglia” sono situate nel quartiere Cittadella di Parma e a Bogolese, Sorbolo. Le “case famiglia” (di soli uomini o sole donne) sono appartamenti in grado di ospitare dalle due alle quattro persone e di fatto costituiscono un importante crocevia di interazioni con le persone che abitano la città, il quartiere, luogo di educazione e di incontri vitali.

Ad oggi l’associazione ha quindici “case famiglia” per un totale di 150 persone accolte.

I soggetti che beneficiano di un periodo di accoglienza all’interno del Progetto “San Cristoforo”, sono aiutati a sviluppare la propria crescita autonoma, a livello di:

  • attivazione di nuove risorse relazionali;
  • individuazione di attitudini, prospettive personali e progetti mirati alla persona;
  • consolidamento di una attività lavorativa con un adeguato ingresso economico (borse lavoro);
  • individuazione di una prospettiva abitativa propria (anche casa popolare);
  • stabilizzazione affettiva e di legami significativi;
  • ricostruzione dei vincoli familiari (ove vi sia ancora la possibilità).

Dove vogliamo arrivare

Gli obiettivi per cui l’associazione si sta impegnando sul territorio sono:

  • accompagnamento e inserimento sociale di soggetti a rischio di esclusione;
  • promozione e rafforzamento della partecipazione attiva e responsabile nella comunità locale;
  • promozione di forme di volontariato che prevedano il coinvolgimento dei giovani, sviluppando in tal modo esperienze educative, di partecipazione sociale e di integrazione giovanile;
  • arricchimento e miglioramento delle capacità individuali di soggetti svantaggiati, sotto il profilo personale, relazionale, professionale.

La sfida che si intende perseguire è quella di promuovere l’integrazione dei soggetti ritenuti più deboli attraverso una rete di sostegno sociale e umano.

Ciò che si intende raggiungere è un recupero sociale in un contesto di vita normale.

L'ASSOCIAZIONE
EFFETTUA:
di piccola entità
a Parma e provincia
di materiale vario
PER INFORMAZIONI
331.1337103